Il mondo del Takarazuka

di Martina Trevisan

Quando si pensa al teatro giapponese viene subito in mente il Teatro Kabuki (歌舞伎) oppure il Teatro Nō (能). Tuttavia ne esiste un altro tipo, che potremmo considerare l'opposto del Kabuki: il teatro Takarazuka (宝塚歌劇団).

Il teatro Takarazuka nasce nel 1913 nella cittadina di Takarazuka, prefettura di Hyogo nella regione del Kansai, grazie a Ichizō Kobayashi (小林 一三 1873-1957). Mentre nel Kabuki gli attori sono tutti uomini che interpretano anche parti femminili, nel Takarazuka le attrici sono tutte donne che interpretano anche parti maschili.

La compagnia teatrale è formata da sole donne nubili che si diplomano presso la scuola di Musica Takarazuka (宝塚音楽学校). Per entrare in questa scuola la selezione è durissima: possono parteciparvi ragazze dai 15 ai 18 anni, per un massimo di 4 volte. Le fasi di selezione sono tre e vengono ammesse un massimo di 40 ragazze: La prima selezione consiste in un colloquio e una valutazione della persona; la seconda selezione consiste in un secondo colloquio e una prova di danza e canto; l'ultima selezione (dove su una base di 1000 candidate ne vengono prese 100) consiste in un terzo colloquio e una visita medica. 

Ogni anno partecipano alle selezioni un numero di ragazze superiore anche 20 volte i posti disponibili.
Le 40 fortunate selezionate partecipano a una cerimonia d'ingresso che avviene a fine marzo.

La vita scolastica è caratterizzata da una forte disciplina e regole severissime fatte apposta per plasmare il carattere e la resistenza fisica delle studentesse: Le allieve devono sempre indossare l'uniforme, un vestito grigio con cravattino rosso e mocassini neri, e tenere i capelli legati o tagliati corti; Devono seguire tutti i giorni lezioni di canto, danza tradizionale e moderna, teoria del teatro e recitazione; infine devono occuparsi della pulizia degli spazi e dei dormitori. 

Il primo anno è chiamato Yoka (予科 corso preparatorio) e il secondo Honka (本科 corso regolare).                                   Durante il primo anno vengono divise tra chi interpreterà i ruoli maschili - otokoyaku (男役) - e chi quelli femminili - musumeyaku (娘役) - , mentre dopo il diploma vengono smistate nei cinque gruppi che generalmente compongono la compagnia:

  • Hana (花fiore) specializzati nella danza
  • Tsuki (月 luna) specializzati nella recitazione
  • Yuki ( 雪 neve) specializzati nel canto
  • Hoshi (星 stella) specializzati negli spettacoli tradizionali
  • Sora ( 空 cosmo/cielo) dedicata alla sperimentazione

Ogni gruppo è camposto da circa 80 persone ed è capeggiato da una coppia di veterane, una otokoyaku e una musumeyaku.

Ogni troupe deve preparare tre spettacoli all'anno: due che si terranno al Gran Teatro di Takarazuka e uno al Teatro Takarazuka di Tōkyō. Capita però che ci siano anche delle trasferte in altre città giapponesi o all'estero.

Le otokoyaku hanno più successo delle musumeyaku perché devono diventare uomini sotto ogni aspetto: devono imparare a mantenere una certa postura, la camminata, le espressioni del viso, il tono della voce...devono persino prendere un nome da uomo!                                                                                                                                                     Per tutta la durata della loro carriera (in genere 25 anni) devono mantenere l'illusione di essere uomini anche al di fuori del palco. Non possono sposarsi e, nel caso avessero una relazione, devono essere molto discrete. 

In un intervista al Japan Times Yuzuki Reon, una delle attrici più famose nel ruolo otokoyaku, disse:

Abbiamo studiato a lungo gli uomini e come risultato della lunga e approfondita analisi possiamo riprodurre in scena le caratteristiche dell'uomo ideale. Essendo, noi, donne sappiamo perfettamente cosa vogliamo e come vogliamo essere trattate.

Gli spettacoli, generalmente, sono divisi in due parti: la prima è la commedia, la seconda è lo show. 

La commedia tratta riproposizioni di storie, romanzi, musical stranieri.                                                                                  Ne sono un esempio le trasposizioni di Genji Monogatari (源氏物語 romanzo della letteratura classica giapponese) o Hana Yori Dango (花より男子 fumetto giapponese). 

Uno degli spettacoli più famosi della storia di questo teatro è stata la rappresentazione diretta da Shinji Ueda nel 1974: "La Rosa di Versailles" (ベルサイユのばら). Ancora oggi viene riproposto dai vari gruppi della compagnia e sono stati sviluppate commedie incentrate sui vari personaggi della storia.

La parte dello show, invece, è per la maggior parte cantato e ballato.
Nel caso di "La rosa di Versaille" vengono usati abiti e scenografia tipici della Parigi del XVIII secolo e le attrici di punta indossano enormi decorazioni di piume. È famosa la scalinata di 26 gradini che le attrici discendono senza mai guardare in basso.

La maggior parte dei fan sono ragazze sotto i trent'anni che adorano soprattutto le otokoyaku (ruoli maschili).           Negli anni sono stati creati diversi fan club e alla fine di ogni spettacolo le fan aspettano le loro favorite al di fuori del teatro: vietati schiamazzi e richieste di foto. Le fan possono solo lasciare delle lettere alle loro eroine.

I biglietti per gli spettacoli vengono venduti attraverso il sistema della lotteria, soltanto ai membri dei fan club, e se rimane qualche biglietto (evento rarissimo) viene venduto al teatro o presso i Konbini (convenience store).

Alcune attrici famose sono:

  • Hiro Yuumi (ひろ悠未, 1976) otokoyaku. Durante la sua carriera fù la ragazza più alta. Ha recitato lo stesso ruolo per due volte di fila. 
  • Yuzuki Reon (柚希 礼音, 1979) otokoyaku. E' stata la top star del gruppo stella per 6 anni di fila. 
  • Satiri Seina (早霧 せいな, 1980) otokoyaku. E' stata la prima top star uscita dal gruppo cosmo. 
  • Maya Miki (真矢 みき, 1964) otokoyaku. Aspirava a diventare una musumeyaku, ma a causa della sua voce bassa preferì diventare una otokoyaku. Oggi è una famosa conduttrice e attrice.

Per chi volesse saperne di più, segnalo questo interessante documentario a riguardo!

_____________________________________________

instagram: mugendai_japan